• 040365343
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Venerdì 13 gennaio 2011, alle ore 17.30, presso la sala conferenze dell'Istituto di Ricerche Storiche e Militari dell'Età Contemporanea "Carlo Alfredo Panzarasa", il dott. Fabio Ortolani, Presidente della Sezione di Trieste dell'Associazione Nazionale Alpini, presenterà il volume di Arrigo Curiel Albo d'Oro degli Alpini. Le Medaglie d'Oro dal 1895 al 1945. Introduzione storica a cura di Mauro Depetroni. Sarà presente l'autore.

Istituto di Ricerche Storiche e Militari dell'Età Contemporanea "Carlo Alfredo Panzarasa"

Via Carlo Ghega, 2 Trieste

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

040 2415965

GLI UNNI ... E GLI ALTRI

Satira e propaganda per le terre irredente

1900-1920 realizzata dall'I.R.C.I. in collaborazione con la Famiglia di Grisignana, aderente all'Unione degli Istriani.

L'esposizione, ad ingresso libero, rimarrà aperta fino al 5 febbraio 2012, con il seguente, consueto, orario:

dal lunedì al sabato 10.00-12.30, 16.00-18.30

domenica 10.00-13.00

presso il Civico Museo della Civiltà istriana, fiumana e dalmata di via Torino 8 a Trieste

Cartolina_invito_satira

LaReggenzaDelCarnaroL'associazione Strade d'Europa (info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) organizza giovedì 8 dicembre alle ore 18 presso la Libreria Internazionale Italo Svevo (in Galleria Fenice, via Battisti 6 a Trieste) la presentazione del libro La Reggenza del Carnaro di Giovanni Luigi Manco, di recente pubblicato dalle edizioni Aurora Boreale di Firenze. Oltre all'autore, saggista e appassionato delle vicende del cosiddetto "fascismo di sinistra", interverranno Lorenzo Salimbeni, dirigente della Lega Nazionale e Dottorando di ricerca in Storia, ed Ivan Buttignon, Collaboratore didattico delle Università di Trieste e di Udine.

Il libro è incentrato sull'esperimento di rendere Fiume, città contesa al termine della Prima Guerra Mondiale, un punto di riferimento ideale per tutti i popoli ancora in lotta per la propria libertà e per la giustizia sociale. Coerentemente con le più recenti pubblicazioni sull'argomento, Manco evidenzia come, partendo da un avvenimento nazionalista, l'impresa di Gabriele d'Annunzio risultasse invece di ben più ampio respiro, per merito soprattutto della collaborazione instauratasi con il sindacalista rivoluzionario Alceste De Ambris. Questi fu l'autore di quella Carta del Carnaro che poi il Vate rielaborò sì in forma artistica, ma senza snaturarne i postulati, che rappresentavano un'audace sintesi tra le posizioni della sinistra interventista sorta in Italia alla vigilia della Grande Guerra e le più recenti affermazioni della Repubblica dei Soviet impostasi in Russia

INGURAZIONE DELLA MOSTRA STORICO ARTISTICA "LA DALMAZIA DA ROMA E VENEZIA ALL'ITALIA UNITA"

A cura della Fondazione Rustia Traine si terrà una mostra su "LA DALMAZIA DA ROMA E VENEZIA ALL'ITALIA UNITA"che sarà inaugurata mercoledì 16 novembre alle ore 18,00 p.v. nel Civico Museo della Civiltà istriana, fiumana e dalmata di via Torino 8 in Trieste.

Il noto pittore zaratino Secondo Raggi Karuz donerà al presidente dell'Irci prof. Lucio Del Caro due quadri che riproducono due momenti storici poco noti e controversi:

l'iconografia del generale romano Marcellino a re di Dalmazia (461 d.C) e l'uccisione nell'odierna Spalato di Giulio Nepote, ultimo imperatore romano d'Occidente (480 d.C)

Il presidente della Fondazione Renzo de'Vidovich illustrerà le finalità della mostra che intende sollecitare gli studiosi italiani a riprendere le ricerche sulla lingua illirica parlata soprattutto dalle popolazioni stanziate in tutta la costa adriatica della Penisola, la centralità della Dalmazia negli ultimi secoli dell'Impero e lo spostamento di quattro anni della fine dell'Impero romano d'Occidente e conseguentemente delle date convenzionali legate a questo evento come la fine dell'Evo antico e l'inizio del Medioevo, nonché i tre esodi subiti dagli italiani di Dalmazia che nell'arco di 150 anni hanno trasformato una maggioranza italiana in una modesta minoranza, in gran parte sparsa nel mondo.

Il pubblico è invitato ad intervenire

scarica l'invito

Libri, DVD e gadget

Se volete avere libri, DVD e gadget della Lega Nazionale

cliccate QUI 

Ultima novità:

Per un grande amore 

I Giovani della Lega nazionale

 

 

Vuoi partecipare alle nostre attività? Vuoi collaborare con la Lega nazionale? Ha i voglia di portarci le tue idee, di mettere a frutto le tue capacità?

 

carto3pic

 

Il gruppo Giovani (18 ai 35 anni) si incontra

presso la sede di Via Donota 2

scrivici o chiamaci!